Uno dei momenti più attesi per i videogiocatori è l’Electronic Entertainment Expo, e quest’anno non è stato da meno. Peccato che le aspettative fossero più alte di quello che è stato poi l’evento in realtà, lasciando qui e lì molti dubbi e molte insoddisfazioni.
Le conferenze che ho seguito sono state EA, Microsoft, Bethesda, Ubisoft e, ovviamente, Sony. Nonostante la mia riconoscibile passione verso quest’ultima, sono rimasta scontenta anche io. Spiegarvi il perché non sarà difficile: contenuti zero e poche novità degne di questo titolo. Ma vediamo più nel dettaglio.
Siamo arrivati all’ultima conferenza che ho seguito con più interesse, ovvero quella di Sony, che si è tenuta martedì 13 giugno alle ore 3.00 (nostro fuso orario).

La multinazionale giapponese ha voluto distaccarsi completamente dalle conferenze che l’avevano preceduta aprendo la propria con musica indiana dal vivo e spettacoli d’acqua, che hanno presentato un trailer più ricco del contenuto aggiuntivo in single player di Uncharted 4, ovvero The Lost Legacy (L’Eredità Perduta). In uscita il 23 agosto 2017. Potete solo immaginare il mio hype.

Guarda il trailer di Uncharted 4 dlc

Poco tempo per le chiacchiere: appena finiti gli applausi per Uncharted, subito si avvia il nuovo trailer successivo, ovvero quello del dlc di Horizon Zero Dawn, dal nome The Frozen Wilds. Entro la fine dell’anno potremo quindi rivestire i panni di Aloy in un’ambientazione (a quanto pare) ghiacciata, di nuovo a caccia di, ed è solo un’ipotesi, nuove tipologie di robot.

 

 

 

Guarda il trailer del DLC di Horizon

 

Molto più atteso e desiderato invece il terzo titolo presentato con un gameplay succoso: Days Gone. Un action adventure basato sulla sopravvivenza, dove dovremo fare affidamento solo su noi stessi in un mondo post apocalittico, dove per le strade e nei luoghi si sono riversati migliaia di zombie infetti veloci come Usain Bolt, e dove dovremo giocare d’astuzia per riuscire a sfuggire sia da zombie che da poco di buono. Days Gone, realizzato da Ben Studio e annunciato, addirittura, già all’E3 del 2016, è ancora avvolto nel mistero, visto la mancanza di data di uscita. Indiscrezioni lo vedrebbero acquistabile entro fine agosto 2017, ma non ci conterei molto.

 

 

Guarda il trailer di Days Gone

 

Una conferenza dedicata interamente ai giochi, quella di Sony, scelta azzeccatissima in un anno così poco ben assortito per l’E3. Shawn Layden, salito sul palco dopo questi 3 titoli, ha confermato la scelta di non voler ‘annoiare’ con troppe parole ma di voler solo ‘far vedere’ quel che di bello Sony ha intenzione di dare ai giocatori.


Ed è per questo che, poco dopo, Layden presenta e lascia spazio a un titolo completamente nuovo per la piattaforma giapponese: Monster Hunter World, con uscita entro i primi mesi del 2018.
Prende spazio anche il remake di Shadow of The Colossus (FINALMENTE!), una scelta discutibile per molti ma non per me, che ho adorato questo gioco già su PS2; in arrivo il prossimo anno, è solo da verificarne il prezzo, sperando siano onesti.

Giunge quindi il tempo delle terze parti, con i trailer per Marvel Vs Capcom Infinite, piacchiaduro con i protagonisti di queste saghe appunto, Call of Duty: WWII del quale c’è poco da dire e, infine, arriva la presentazione di The Elder Scrolls: Skyrim per PlayStation VR.

Succo fondamentale della conferenza comincia da qui, poiché il prossimo gioco presentato, con un filmato composto da cut scene e gameplay, sarà quasi sicuramente (almeno per me), la perla del 2018: God of War. Tripla A per il nuovo Kratos, in ambientazione nordica e contornato da mostri appena usciti dalle storie vichinghe, sembra essere un gioco pieno di azione e colpi di scena, con una grafica mozzafiato e uno stile di combattimento tutto rivisitato, che però mantiene vivo lo stile dei suoi predecessori. Non vedo l’ora.

 

Guarda il trailer di GOW

 

Altro titolone tripla A è Detroit: Become Human, presentato già all’E3 dell’anno scorso, e che riappare selvatico anche in questa Expo con un video trailer che da ancora più idea di come possa essere il gioco. Molto stile Heavy Rain, dove le decisioni che si prendono nel corso della storia incideranno sicuramente con le azioni e reazioni successive, nel trailer viene mostrato probabilmente l’incipit della ribellione degli umano-androidi. Niente data però, f**k s**t!

Guarda il trailer di Detroit BH

 

Presentazione veloce invece per Destiny 2, con un trailer che mostra i contenuti aggiuntivi, ma che in realtà non mostra altro che un Destiny con il numero davanti. Davvero c’era bisogno di un altro Destiny? Avevano finito lo spazio degli hard disk dei giocatori con gli innumerevoli dlc che hanno rilasciato? Spero vivamente che qualcosa cambi, altrimenti non vedo nessun motivo per comprare un titolo che è uguale al precedente; un po’ come chi si comprerà Battlefront 2 sapendo già che non cambierà veramente nulla dal primo.

 

Ultimo trailer, a chiusura di conferenza, è quello di un gioco a cui io non avrei manco dato attenzione ma che, invece, ho dovuto rivalutare grazie al gameplay mostrato all’evento: sto parlando del nuovo Spider-man, sviluppato da Insomniac Games.
Finalmente, un gioco di un supereroe dove realmente ti puoi divertire a fare il supereroe. Ho brutti ricordi di Arkham knight: il gioco pare figo ed emozionante i primi 60 minuti, dopodiché noia e ripetizione mortale. Ovviamente la paura c’è anche per questo splendido nuovo titolo, ma dal gameplay sembra veramente divertente. Da provare assolutamente.

 

 

Guarda il trailer di Spider-man

 

 

Questa la conferenza ultima che ho seguito. Tengo molto a Sony, per cui difficilmente mi avrebbe delusa, ma devo essere sincera, non sono nemmeno contenta. I titoli non mancano, è vero, ma mancano tantissime date di rilascio e, per quanto sia pienamente d’accordo nel continuare a rimandare finché il titolo non sia perfetto, risulta comunque una conferenza priva di ‘contenuti toccabili con mano’. E poi, sinceramente, mi aspettavo qualcosa di più per The Last of Us 2 (per il quale Naughty Dog ha dichiarato di voler puntare di più sul dlc di Uncharted che è in uscita a breve, quindi si tratta solo di strategia di marketing, e ci sta), per Red Dead Redemption 2, del quale davvero sappiamo troppo poco e, infine, anche di Death Stranding, gioco criptico da paura di Kojima del quale avrei voluto sicuramente vedere un gameplay, almeno.
Ma, visto l’andazzo di tutta l’Expo, direi che dovrò accontentarmi.

(Evviva Sony, sempre!)

Author Clairessa
Published
Categories Notizie Flash
Views 409

Comments

Leave a Reply

No Comments ;(

Powered by themekiller.com